03 apr 2010

Raymond Queneau

Ho comprato un sacco di libri di Queneau e li ho disseminati nella stanza, nei punti più in vista, ma anche sotto il letto, dietro il termosifone, dentro le riviste porno. Non ne ho letto neanche uno, ma in caso di morte prematura mi piacerebbe che la stampa locale mi definisse come "un appassionato lettore di Queneau" e nel caso mi trovassi invischiato in un complotto strampalato alla Fringe sarebbe carino vedere dei poliziottoni con le tute molto molto aderenti scervellarsi su uno di quei testi per risolvere l'enigma. Sì.

Nessun commento:

Posta un commento